giovedì 1 dicembre 2011

Il dating online, l’intuizione e la scarsa fiducia in sé

La storia che viene ospitata stavolta su Amore, incontri, amicizie è a lieto fine, anche se porta con sé una morale.
Anzi, le morali sono due, come vedremo meglio in seguito.

I protagonisti, ora felici e innamorati, sono Roberto e Raffaela.
I due si sono conosciuti sei mesi fa, dopo un periodo piuttosto lungo in cui entrambi erano single.
Tanto che entrambi si erano tuffati nel dating online, anche se senza esiti apprezzabili.

“Userò quel programma di dating online fino a fine maggio”, si era imposto Roberto, che sperava che entro quella data, cui mancavano due settimane, si sarebbe fatta viva Stellina82, la ragazza single che gli era piaciuta di più in assoluto e per cui aveva un vero e proprio debole.

La fatidica data, tuttavia, era giunta, e di Stellina82 nessuna notizia, nonostante i precedenti messaggi fossero stati incoraggianti.
Roberto se n’è dunque fatto una ragione, continuando la sua vita e conoscendo, dopo qualche mese, Raffaela, la sua attuale fidanzata.

La quale, venne a scoprire un giorno, anch’essa aveva fatto uso del dating online alla ricerca dell'anima gemella, ma pure lei senza risultati di sorta.
Fin qui nulla di strano.

Tuttavia Roberto rimase a bocca aperta quando seppe che il nick online della sua lei era… Stellina82, e che la suddetta gli aveva mandato in realtà un messaggio, cui però lui non aveva mai risposto.

Incuriosito da quella circostanza clamorosa, Roberto tornò al programma di incontri online per vedere il suddetto messaggio, trovando, ancora più sbigottito, la data del 31 maggio, ore 23.42.
Dunque, Raffaela gli aveva scritto entro il giorno che lui si era imposto, ma lui si era perso il messaggio perché aveva mollato il sito e il dating online nel pomeriggio di quel giorno.

Tirando le somme, quindi, le morali sono le seguenti:
- il dating online è utile,
- bisogna sempre fidarsi fino in fondo della propria intuizione.